La cena del crepuscolo

Galleria

Questa galleria contiene 7 immagini.

Una bella idea, la cena del crepuscolo. L’hanno avuta Daniela e Maurizio che, nella loro  casa da cui il Soratte sembra messo lì perché tu lo tocchi allungando la mano, hanno invitato alcuni amici, vecchi e nuovi (tra questi noi) a godere del … Continua a leggere

La sera un po’ di più

Galleria

Questa galleria contiene 5 immagini.

Dopo la mattina perfetta, ieri, la sera un po’ di più. Prima la cena in giardino da Rocco e Marianne, nella loro splendida casa sotto l’Acuziano, con antipasto di tartine alla svedese e piatto principale indiano (un intrigantissimo pollo al … Continua a leggere

Il borsello scomparso

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

Oggi mentre scendevo le scale di un palazzo di via Cola di Rienzo, dopo aver fatto l’ultima (per adesso) seduta di agopuntura, mi è tornata in mente una vicenda di quaranta e rotti (per l’esattezza sei) anni fa. Vivevo a … Continua a leggere

Una Gloria che si conferma

Galleria

Questa galleria contiene 4 immagini.

Fino a che i sapori sono ancora vivi nella memoria racconto la cena di stasera a La Gloire de mon père, qui a Seillans. L’entrée si chiamava Tatin de patates douces avec chèvre et chorizo. Qui sotto la vedete, chiusa … Continua a leggere

Dopo la grandine

Galleria

Questa galleria contiene 2 immagini.

L’altra sera – domenica per l’esattezza – siamo stati all’Oasi della Pace, dove le buone intenzioni di fare una grande tavolata all’aperto sono state frustrate da una pioggerella presto diventata acquazzone e poi grandinata senza soluzione di continuità (ha grandinato … Continua a leggere

M’ha punto Vaghezza

Galleria

Questa galleria contiene 2 immagini.

Sabato scorso siamo stati a un avvenimento un po’ singolare. Una cena con concerto. O meglio, un concerto con (poi) cena e (nel mezzo) un aperitivo. Il tutto organizzato da Le cucine del borgo, un ristorante di Roccantica che ha … Continua a leggere

Si fa presto a dire canederli

Galleria

Questa galleria contiene 3 immagini.

Non si può andare a Moso senza provare la cucina di Froneben. L’anno scorso, tornati in Val Fiscalina dopo un decennio circa, commettemmo il peccato mortale di non andarci (in verità ci provammo, ma lo facemmo di lunedì, giorno di chiusura). … Continua a leggere