Una Gloria che si conferma

Fino a che i sapori sono ancora vivi nella memoria racconto la cena di stasera a La Gloire de mon père, qui a Seillans. L’entrée si chiamava Tatin de patates douces avec chèvre et chorizo. Qui sotto la vedete, chiusa e aperta.

2067F399-DC8E-4652-B404-AC4D96A86A65

E45F32A5-2442-48F1-9D7E-D0394230707E

Piatto azzeccatissimo. Consistenza perfetta, morbida e compatta. Sapore equilibratissimo, un amalgama perfetto.

Il piatto principale era altrettanto azzeccato, con una fusione tra Occidente e Oriente che mi ha decisamente  convinto. Il titolo era: Pavé de saumon, wok de légumes croquants , bouillon thai aux crevettes grises. Eccolo.

9AD90DA9-0495-4513-9500-042BF02D64C8

Anche qui una scommessa vinta. Il salmone e le verdure, cotti splendidamente di loro, acquistano molto dall’incontro con il brodo di gamberi. Sapori insoliti e stimolanti. Che cosa volere di più?

Il millefoglie alle fragole è buono, ben fatto. Ma siamo nella tradizione,

BE2E8278-73AF-4E44-A633-AA2DBE14DFA0

niente voli pindarici. (E diciamolo: Cavalletti è un’altra cosa…)

Il tutto, accompagnato da un kir al cassis, da un calice di Sauvignon provenzale non meglio identificato e da un calicetto di un bianco moelleux anch’esso locale, per 52 euro. Visto che siamo in un paese assai “in” della Provenza, mi sembra più che accettabile.

Adesso dormo.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...