La bella prova

Galleria

Questa galleria contiene 2 immagini.

Ma come sono diventato bravo e sensato con gli anni (tranne che al volante, ma questa è un’altra storia…). Oggi con mio cugino Marco siamo andati  a camminare sul Tancia. Partiti dall’Osteria, puntavamo ad arrivare alla faggeta da dove,  a sinistra … Continua a leggere

L’ambivalenza della compassione

Galleria

Questa galleria contiene 1 immagine.

«Rastello si rende conto che il morire non è solo un problema di chi muore. Ai sani la morte fa scandalo, la loro compassione è anche uno scongiuro, l’affetto che circonda il malato rischia di isolarlo in quanto oggetto d’imbarazzo, … Continua a leggere

La ricetta della vita

Galleria

Questa galleria contiene 4 immagini.

Essendosiché sono alticcio (non dovendo guidare, stasera il mio tasso alcolico è sopra – molto sopra – il consentito…) vi regalerò, miei affezionati lettori, la ricetta della vita. Chi ha avuto la ventura di mangiarla, qui alla Capra riccia, non … Continua a leggere

Quella sera a teatro

Una delle più felici (sere) di mia vita. Così scriveva nonna Maria nel 1912. In questo vecchio post del blog sulla mia famiglia ho provato a immaginare il perché…

vado alla guerra

Mi sono sempre chiesto (beh, forse “sempre” è un’esagerazione; diciamo che me lo sono chiesto spesso) quando e come Maria e Adriano si conobbero, quando si promisero amore l’un l’altro.

Lei, milanese e cosmopolita, brillante e poliglotta (parlava correntemente quattro lingue) era figlia di stranieri e aveva parenti in mezza Europa, presso alcuni dei quali trascorse lunghi periodi, attorno ai vent’anni.

Lui, ligure di Savona, probabilmente seguì il padre nei suoi vari spostamenti per lavoro in Italia. Dai 12 ai 19 anni sicuramente era a Roma, dove conobbe Enrico di cui fu compagno di classe al ginnasio (nell’istituto Umberto I) e al liceo (al Nazareno)

Poi studiò legge, probabilmente iniziò alla Sapienza, sempre con Enrico, per poi passare a Siena, dove il padre dirigeva la filiale della Banca d’Italia. Sicuramente si laureò in giurisprudenza e poi fece l’avvocato, ma non so in quale foro esercitasse.

Difficile dire, dunque, dove…

View original post 330 altre parole