Eufrosina d’Alessandria

Una storia quasi shakespeariana

santestorie

Ho vissuto trentott’anni in un convento di monaci qui, in Alessandria d’Egitto, sotto il nome di fra’ Smeraldo, ma il mio vero nome era Eufrosina, ed ero una donna.

Mio padre e mia madre per anni non riuscirono ad avere figli, ma dopo aver chiesto a un vecchio monaco d’intercedere presso l’Altissimo, Dio diede loro finalmente ascolto e benedisse il grembo di lei con il frutto del loro amore. Così nacqui io, e mi diedero il nome dell’allegrezza.

Avevo dodici anni quando morì mia madre e io mi resi conto della vanità delle gioie terrene. Decisi allora che avrei consacrato la mia vita alla preghiera e alle lodi del Signore. Ma non ebbi mai il coraggio di parlarne con mio padre che, quando ebbi diciott’anni, mi promise al migliore tra i giovani uomini d’Alessandria.

Fu allora che, approfittando di un’assenza del mio genitore, chiesi consiglio a un vecchio monaco che…

View original post 287 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...