Appuntamento a Rebibbia

Sembrerà impossibile, ma pur essendo romano più o meno da sempre (avevo meno di un mese quando dalla natia Bologna calai nella capitale, città della famiglia di mio padre dal 1635) di Rebibbia sapevo due cose: che c’è un carcere e che ci vive Zerocalcare. Di dove fosse avevo un’idea assai vaga – ho fatto qualche volta la Tiburtina dal Raccordo verso il centro ma non avevo mai fatto caso al cancellone della casa circondariale (chissà perché me la immaginavo un po’ più verso nord…).

Così ieri, avendo dato appuntamento a un amico con cui dovevamo andare a Valmontone proprio alla stazione della metro di Rebibbia, ho fatto due scoperte. Uno, che Rebibbia sta proprio lì, sulla Tiburtina. Due, che nella stazione, su uno dei muri della piazza esterna, c’è un fumettone del sopraricordato Zerocalcare, che testimonia il di lui amore (che i suoi lettori ben conoscono) per quella “fettuccia di paradiso”, dove “manca tutto” ma “non serve niente”.

img_2715

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...