Un verdicchio da leggenda

IMG_1410

Nel 1999, con l’annata 1997, questo vino vinse il titolo, impegnativo, di miglior vino bianco del mondo. Il titolo, per quello che valgono queste classifiche, era il White Wine Trophy  al Concorso di Bruxelles. (Mi ricordo di averla bevuta, quell’annata. Era fantastica, ma anche altre lo sono state, e ne ho bevute tante…).

Il vino – l’etichetta ormai è illeggibile causa umidità – è dell’annata 2007 ed è il Contrada Balciana, verdicchio di punta dell’azienda Sartarelli di Poggio S.Marcello, situata sui pendii vertiginosi della Doc Castelli di Iesi (ci sono stato una volta, di ritorno da un convegno ad Ancona: il posto è davvero assai bello).

È un verdicchio assai potente, il Contrada Balciana (15 gradi, 15 gradi e mezzo a seconda dell’annata), e decisamente elegante. È in pratica una vendemmia tardiva (dice l’azienda: “Il periodo di vendemmia oscilla secondo l’andamento di ogni annata, ma solitamente va da inizio novembre fino alla metà dello stesso mese”). Il vino ha una complessità fantastica, assieme a una bevibilità altrettanto notevole (nonostante la gradazione).

L’azienda ha come secondo vino il Tralivio, verdicchio validissimo anch’esso e a un prezzo decisamente concorrenziale. E il vino base è il Verdicchio classico, che per tanto tempo è stato il mio vino di tutti i giorni, un “signor vino di tutti i giorni”, pure lui con un costo assai contenuto e una struttura assai interessante.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...