Un albero da mangiare

Da quando ho il dono della memoria (che, sto scoprendo, non è “per sempre”) alla domanda su quale fosse il mio cibo preferito, ho sempre risposto “il tonno”. Ed essendo io di famiglia non proprio ricchissima – e soprattutto avendo cominciato a rispondere a questa domanda negli anni cinquanta – con “tonno” non intendevo il trancio appena scottato con il sesamo o la tartare. No, il tonno cui mi riferivo era quello delle scatolette.

Poi, con gli anni, la mortadella ha cominciato ad avanzare nella mia personalissima classifica dei cibi più buoni, giungendo a volte anche a toccare la prima posizione, specie nella versione “pizza e mortazza”, pizza calda di fornaio e mortadella tagliata fina fina (ma tanta tanta) con tanto di spennellata d’olio sopra alla fine (versione Frontoni, insomma). Ma il tonno è rimasto comunque sempre ai vertici. Ancora oggi cerco (e trovo) tonni sott’olio fantastici, più o meno artigianali, più o meno carissimi (più spesso più che meno, a dire il vero).

Tutto questo preambolo per introdurre un piatto che Daniela ha preparato per  la vigilia di Natale. Un polpettone di tonno (anche la mia mamma lo faceva, ma non così buono e bello). Già, perché mia moglie è un’artista in queste cose. E dopo il “pesce finto”, il polpettone travestito da pesce, con occhi e scaglie fatte con le verdure, quest’anno si è superata con il polpettone alber0 di Natale.

IMG_9204

Grazie ai peperoni, rossi e gialli, alle carote, e alle zucchine (e a tanta pazienza) è venuto fuori questo capolavoro. Di cui alla fine è rimasto assai poco. Ve l’ho detto, oltre che bello era pure un sacco buono…

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...