Evidenze e dimenticanze

Tempo fa ho scritto un post (anzi, due) su una foto che avevo fatto nel castello di Belcastel. Oggi che ho sviluppato e “pannellato” quell’immagine (anche se l’ho tagliata in modo diverso, perché l’avevo destinata a essere appesa in un altro posto, dove poi ho preferito un’altra foto, e questo nuovo taglio orizzontale attenua un po’ l’effetto) oggi ho deciso di tradurre l’intuizione (e la presunzione) di quel post in fatti.

L’ho appesa infatti accanto quel manifesto che riportai trenta e passa anni fa dal Centre Pompidou di Parigi, dove è esposto (e suscita profonde emozioni) l’originale di “In the deep” di Pollock.

E quanto scrissi due anni fa è del tutto evidente.

IMG_8658 (1)

P.S.  Ovviamente mi ero dimenticato di quanto scrissi due anni fa. L’illuminazione mi è venuta oggi in mente come se fosse una cosa nuova. Vantaggi e svantaggi di una memoria che zoppica. Ma non avevo scritto un post anche con questo titolo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...