La torta rivisitata. Ma non solo

Un ricordo che è difficile ruminare: è andato giù, infatti, che era una bellezza. Parlo della Tarte au citron smontata e rimontata dallo chef di un buon ristorante nel quale siamo andati una prima sera e poi tornati quella dopo.

IMG_7584

Nelle sere che abbiamo passato a Le-Puy-en-Velay, capitale dell’Haute-Loire, abbiamo mangiato in un locale che ci aveva indicato Jean, il nostro padrone di casa allo Chateau di Volhac. Il ristorante, in pieno centro, in una bella via piena di palazzi rinascimentali, si chiama Le Poivrier ed è assolutamente consigliabile.

Il piatto, oltre che bello da vedere (come è evidente dalla foto qui sopra) era anche delizioso: la frolla sottile, la crema al limone, le meringhe, la salsa di frutti rossi si sposavano che era una bellezza. E il gelato di mango dava un che di esotico…

Prima del dolce, un altro gran piatto. Un pavé de boeuf au fois gras da leccarsi i baffi.

IMG_7582

Per contorno un blinis di patate con erbe e una crema di porri e asparagi. Il vino? Un buon Chateneuf du pape di cui però (ahi ahi ahi, si vede che sto invecchiando) non ricordo il nome. Per aperitivo un Kir ardechois (vino bianco e sciroppo di castagne) che accompagnava la mise en bouche: una cremina fredda di pomodoro molto saporita. Alla fine, offerto dalla casa, un liquore di Verbena (buono…) che è la specialità di Le-Puy.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...