Frate Enrico

È un ordine particolare, quello di questi fratacchioni in spugna blu. Me ne hanno anche detto il nome, ma chi l’ha detto biascicava un po’ e non ho capito bene. È un nome lungo, in mezzo c’è di sicuro la parola “penitenti”. Non ne avevo mai sentito parlare.
Pare che a forza di genuflettersi contraggano tutti una sorta di malattia professionale, il “ginocchio del penitente”, una degenerazione del menisco che impone loro di sottoporsi a un’operazione (con conseguente riabilitazione – ovviamente fisica, ché di quella morale non hanno certo bisogno).

Non parlano molto. Anzi, di solito tacciono. E quando parlano sono decisamente laconici. Vanno al punto. Questo frate, frate Enrico, se interrogato, risponde con una sola parola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...