Le torri col ciuffo

Schermata 2020-04-30 alle 10.44.15

Questi giorni viaggio sulla carta del Falda (e un po’ su quella del Nolli) nella Roma di qualche secolo fa. E scopro tante cose interessanti che non sapevo. Oggi ho visto un corso d’acqua che  solcava il Circo Massimo, l’ho seguito fino a dove entrava in Roma (ma ci tornerò presto) ma lì, nel tratto che va da Porta Metronia a Porta Latina e poi a Porta San Sebastiano e oltre, sono rimasto incantato a guardare le torri delle mura aureliane.

Tante, le torri: non me le ricordavo così “fitte” (ma un controllo sulle Mappe di Google ha confermato che un osservatore così attento come il Falda certo non cadeva  su un particolare così evidente a tutti e controllabile).

Schermata 2020-05-01 alle 16.57.11 2

Ma soprattutto mi ha sorpreso che fossero così “foltocrinite”, piene di verzura in cima, come tante teste con il ciuffo. Un’immagine a suo modo tenera. Agli umani, di solito, la chioma tende a rarefarsi con gli anni che passano (ad alcuni, ahimè, questa sciagura viene anticipata). Alle torri invece, evidentemente, succede il contrario…

Schermata 2020-04-30 alle 10.44.15 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...