Ciao, piccola Zoe

Zoe vuol dire vita. E di voglia di vivere, di personalità, di grinta, Zoe ne aveva tanta. Ma a volte non basta la grinta. Un’infezione intestinale fulminante ce l’ha portata via. Era ricoverata da ieri in una clinica a Monterotondo. Era arrivata in condizioni estreme e non ci avevano dato molte speranze. Ma come fai a non sperare?

IMG_5671

Era uno scricciolo (scrocchiazzeppi, la chiamavo quando la prendevo in braccio, e accarezzandola sentivo le costole e la colonna vertebrale in rilievo) ma era tosta, Zoe. L’aveva dimostrato seguendomi per più di un chilometro per fare capire senza ombra di dubbio che non avevamo scelta, che dovevamo adottarla, che lei era la gatta giusta per noi. E ci aveva conquistato subito con i suoi occhioni, il suo miagolare incessante e l’altrettanto incessante fare le fusa.

Neanche un mese è stata con noi. L’unica cosa che mi consola è pensare che, se qualche disgraziato/a l’aveva abbandonata, qui aveva trovato affetto e un posto dove stare. So che con noi è stata bene. Chiacchieravamo tanto, io e lei (a me piace chiacchierare con i gatti) e sono sicuro che con gli anni ci saremmo capiti sempre meglio. Ma, come dice il proverbio che ricordava sempre Fernando, c’è chi disegna e chi squadra…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...