Lo slancio immobile

L’altro giorno, mentre giravo sotto il ponte della ferrovia vicino alla Riserva Tevere Farfa, cercando inutilmente il passaggio a Nord Ovest per arrivare seguendo il Farfa alla confluenza con il Tevere, ho visto, dalle acque del fiume, sorgere un essere strano, che univa la forza e lo slancio di quella bocca da squalo spalancata per un ultimo morso all’immobilità lignea di chi sa che quel morso non riuscirà più a darlo, che la preda agognata è scappata per sempre e che il destino che ti aspetta è ormai solo quello di ingannare qualche passante pieno di fantasia, prima che lo scorrere del tempo, la forza dei batteri e quella dell’acqua ti riportino a più miti consigli, al destino comune di chi passa sulla terra.

IMG_0664

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...