Giochi di luce

Certo che con l’i-Phaster sempre con me, ogni idea diventa immagine. Anche un’idea così così diventa immagine. Un’immagine magari così così, ma pur sempre un’immagine fissata nel tempo. Come i riflessi di luce di una vetrata policroma sul pavimento della chiesa romanica di Le Monastier o quelli della porta d’ingresso della Maison Forte di Volhac sulle scale della medesima.

514280C0-FECE-4987-BFF5-9B24D95CCA49

Le Monastier 

21C9FD3C-A904-4249-B248-37D2D358FF17

Volhac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...