La natura non è in bianco e nero. E c’è un motivo

Quando cammino ho sempre (o quasi) l’i-Phast in tasca, pronto a essere estratto e a scattare. Questa foto l’ho fatta il 15 luglio, in un campo che costeggia il sentiero che percorro tutte le mattine o quasi. A predominare sono i fiori di cicoria, con il loro celeste

IMG_1292

che vira quasi al viola, ma ce ne sono di tanti altri colori.

Un amico biologo mi ha spiegato che anche qui la causa è la riproduzione e la necessità di mantenere la biodiversità. I colori dei fiori (e i loro profumi) servono ad attrarre gli insetti (le api ad esempio amano i fiori celesti e gialli) perché effettuino l’impollinazione e consentano  la continuazione della specie. Come sempre, insomma, è il sesso (o i suoi surrogati) alla radice (pardon, al fiore…) di tutto.

2 thoughts on “La natura non è in bianco e nero. E c’è un motivo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...