Troppa grazia, san Torrent

Tanti anni fa rimasi colpito da una frase di Mick Jagger. Alla domanda su quanti soldi avesse guadagnato, il leader degli Stones rispose: “Francamente non lo so. So solo che non vivrò mai abbastanza per spenderli tutti“.

Purtroppo non è un problema che condivido con Jumping Mick Flash. Ma la frase mi è rivenuta in mente l’altro giorno mentre guardavo nell’hard disk dove ho immagazzinato la musica scaricata dalla rete, in mp3, mp4 e flac. Devo dire che sono stato sempre un acquirente un po’ compulsivo, di lp prima e di cd poi, frenato solo dalle scarse (in gioventù; e anche dopo, a ben vedere, non certo adeguate alla bisogna) disponibilità economiche. E quando Gianfri, che lavorava per una casa discografica, mi regalava copie omaggio degli lp che producevano, accattavo tutto, anche cose che poi non sentivo. Era “la robba”, meglio metterla da parte.

Quando poi è iniziata – con Napster prima, con Limewire poi e adesso con i torrent – la possibilità di scaricare direttamente dalla rete (senza contare gli amici più smanettoni di me o quelli che hanno relazioni con improbabili hacker croati che hanno tutto di tutto prima che venga messo in commercio), apriti cielo: la bulimia musicale si è scatenata. Che so? L’intera discografia di Chet Baker, l’equivalente di 300 cd, roba che ci vorrebbero due mesi a 5 cd al giorno per ascoltarla tutta. O le discografie complete di gruppi secondari degli anni 60-70-80, mai neppure aperte, ma non sia mai che mi salti il ghiribizzo, meglio averla…

Non ha molto senso tutto ciò. Già il tempo a disposizione per la musica non è tanto. Nel mare magno di tutta questa roba, poi, si perde anche quella davvero bella, che non riesco a sentire o alla quale non ho abbastanza tempo da dedicare. Senza contare le infinite possibilità che offre Youtube (ma di questo mi piacerebbe scrivere in un altro post). Se fossimo a Capodanno farei un bel proposito per l’anno prossimo. Quello di cancellare almeno un brano (meglio, un cd) al giorno. Però, pensandoci bene, potrei passare il tempo che manca da qui a fine anno per esercitarmi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...