Come Isacco

Mentre sto seduto sull’orlo della piscina a leggere qualcosa, spesso il vento soffia e suona le campane tubolari appese al melo “cerino”, uno splendido sottofondo al quale

IMG_4194

ogni tanto aggiungo anche un po’ di musica dall’iPad attraverso il mini altoparlante esterno rosso che suona da Dio.

E mentre me ne sto lì, tranquillo e rilassato, ogni tanto si sente un tonfo e un colpo sordo per terra: è caduta una mela. Se il binomio tonfo-colpo è minore, vuol dire che è caduto un fico dall’altro lato dell’acqua. Oggi per curiosità ho alzato gli occhi

IMG_4195

verso l’alto e ho visto il ramo sopra di me: ho constatato che, se fosse caduta una di queste mele, mi avrebbe preso magari su un braccio, forse su una spalla, certo non in testa (se non per una qualche carambola, più probabile però su un tavolo da biliardo).

E poi, a che pro imitare fino in fondo Newton? La legge della gravitazione universale l’ha già scoperta lui…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...