Fiori bianchi, fiori di pero

Ci vorrebbe un Battisti, anzi un Mogol. Ma i miei fiori di pero si devono accontentare di me e di parole senza musica. Sono belli, comunque. Non come quelli di melo, che hanno sul bianco delle belle screziature rosa (ma i germogli adesso sono ancora quasi chiusi e non si apprezzano). Ma sono comunque belli. E tanti. Se non arriva una gelata tardiva, cosa ahimè sempre possibile, quest’anno ci sarà un bel raccolto.

IMG_9778 (1)

IMG_9779 (1)

P.S. Mi sa che un post del genere l’ho già scritto qualche tempo fa. Ma che ci posso fare? Quando arriva la primavera, io, cittadino nel Dna e  con il cemento nei miei geni, mi stupisco ogni volta e ogni volta mi commuovo un po’…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...