Che la vita faceva sul serio

Ho giàjaime scritto di Jaime Gil De Biedma, grande poeta catalano. Oggi mentre partecipavo  a una riunione “aburrida”, navigando sul mio ipad mi è capitata  sotto gli occhi questa poesia (insieme ad altre che pubblicherò un’altra volta). È proprio vero che certe cose le capisci davvero solo quando invecchi. Ma “envejecer”, per quanto spiacevole sia, per me che sono terra-terra (toro ascendente capricorno) è sempre meglio dell’alternativa. La raccolta in cui è contenuta questa poesia s’intitola Poemas postumos

No volveré a ser joven

Que la vida iba en serio
uno lo empieza a comprender más tarde
– como todos los jóvenes, yo vine
a llevarme la vida por delante.

Dejar huella quería
y marcharme entre aplausos
– envejecer, morir, eran tan sólo
las dimensiones del teatro.

Pero ha pasado el tiempo
y la verdad desagradable asoma:
envejecer, morir,
es el único argumento de la obra.

 

2 thoughts on “Che la vita faceva sul serio

  1. Sarà anche perché in questo momento mi ci sono riconosciuto in pieno e perché drammaticamente vera ma mi è talmente piaciuta che sto cercando di mandarla a memoria. Veramente bella. Un abbraccio e buona pasqua dagli Urbinati a tutti i Galantini
    Ciao
    Stefano

  2. JGdB è un grande poeta. Ti mando qualcosa di suo per PDF. Un abbraccio forte a voi tutti. Per quell’incontro da noi, non mi sono dimenticato. Pensavamo ai primi di giugno, quando torna Giulia da LA. Bacioni. Enrico

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...