Stornando a casa

Stamattina, come sempre in questa settimana di rassegna stampa su RadioArticolo1, alle sette meno dieci uscivo dal nuovo tunnel verso la Tiburtina e vedevo i soliti stormi di storni levarsi dal Verano e dai pini sulla strada.

Tutto immaginavo tranne di trovare, una volta tornato a casa verso mezzogiorno, un “gregge” di storni bivaccare sul prato e nella vigna. Tanti, ma tanti che il prato sembrava nero.

IMG_3686IMG_3687Le immagini sono un po’ sgranate per via dello zoom, ovviamente. Come, altrettanto ovviamente, poi non ho resistito alla tentazione irrefrenabile. Ho battuto forte le mani, un applauso singolo, ma è bastato a creare il parapiglia.

IMG_3690C’è da dire che gli storni di campagna non indulgono in voli “similfrattali”. Volano via e basta. Ma poi ritornano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...